La nostra storia

L’immobile è costituito da un complesso di locali che occupano quasi per intero il piano seminterrato, il piano rialzato e il primo piano di un edificio di civile abitazione avente nove piani fuori terra e ubicato tra la Via Emilia e Littore Ragusa. L’intero edificio è stato costruito a metà degli anni ’60 e l’ingresso principale è situato in via Littore Ragusa n° 15.

La sede è unica fornita di una palestra coperta, di una sala video e teatrale, sala giochi, di laboratori, di un ampio refettorio e di una cucina. Accoglie al piano ammezzato due sezioni dedicate al nido, una alla sezione primavera e quattro dell’infanzia. Al primo piano sono presenti cinque aule di scuola primaria. Al seminterrato troviamo le cucine, i laboratori e la sala cinema.

primaria

Continuità Nido - Infanzia

L’istituto programma incontri fra i piccoli dell’ultimo anno dell’asilo nido con i bambini della scuola dell’infanzia per svolgere insieme attività di socializzazione. Favorisce incontri tra genitori e docenti per conoscere l’organizzazione oraria e didattica della scuola dell’infanzia al fine di una scelta adeguata alle proprie esigenze e tra docenti, per la presentazione dei piccoli del nido al fine di una formazione equa delle sezioni.

Continuità Infanzia – Primaria

Al fine di garantire la continuità del processo educativo e formativo tra la scuola dell’infanzia e la scuola primaria e per favorire il miglioramento dei risultati nei processi di apprendimento, viene realizzato il Progetto Continuità per consentire un passaggio sereno e graduale degli alunni in uscita dalla scuole dell’infanzia. Dar loro la possibilità di continuare con gli stessi compagni in crescita, negli stessi ambienti e conoscendo anche se in forma più superficiale i docenti che prenderanno l’incarico l’anno successivo.

Vengono realizzati, in collaborazione con le scuole secondaria di primo grado del territorio, incontri con gli alunni della classe quinta della scuola primaria per svolgere attività insieme e conoscere l’ambiente che li ospiterà nell’anno successivo.

Inclusività

L’obiettivo della scuola inclusiva è quello di garantire la partecipazione di tutti gli alunni nel processo di apprendimento, assicurando una risposta qualitativa al problema degli alunni in difficoltà, ponendo attenzione ai bisogni del soggetto, mettendo al centro del percorso formativo l’apprendimento.

Gli anni dell’infanzia sono momenti di rilevante importanza per favorire l’inclusione di tutti i bambini nella realtà scolastica. E’ la conoscenza delle diverse situazioni di inclusione che favorisce un’ottimale continuità educativa, pertanto la Scuola, fin dalla scuola dell’infanzia, redige ed aggiorna il Piano Annuale per l’Inclusività, lo strumento per la rilevazione dei Bisogni Educativi Speciali. Per gli studenti con difficoltà di apprendimento, comportamento e disagio socio-economico e che non presentano certificazione, dopo un attento monitoraggio, vengono predisposti P.D.P. specifici che la Scuola mette in atto anche per gli alunni stranieri, qualora la lingua costituisca un ostacolo all’apprendimento.

Rapporti Scuola-Famiglia

Una scuola che si propone come servizio pubblico non può prescindere dall’identificare la propria utenza, dal rappresentarsene i bisogni, dal riconoscerne i diritti, dal sollecitarne ed accoglierne le proposte. La famiglia entra nella scuola quale rappresentante dei bambini e come tale condivide responsabilità e impegni nel rispetto reciproco di competenze e ruoli. Tutto il personale docente è provvisto di un’APP con la quale comunica giornalmente al genitore le attività svolte durante l’arco della giornata scolastica. Nel piano dell’offerta formativa triennale sono previsti, per famiglie, incontri, seminari e conferenze su argomenti che verranno individuati di interesse comune per il benessere dei bambini.